LICEO SCIENTIFICO STATALE NICCOLO COPERNICO - PAVIA

Bollettino FLC CGIL: Quota 100


Pensione con quota 100: un provvedimento atteso
ma che non modifica la Legge Fornero

Il Decreto Legge che affronta il trattamento di pensione anticipata con la quota 100, introduce in via sperimentale un istituto pensionistico condiviso da molti lavoratori in possesso del requisito o in procinto di raggiungerlo. Rappresenta l’opportunità di uscire dalle gabbie create dalla Riforma Fornero, ma non è affatto risolutivo della legge stessa, soprattutto per i settori privati, in cui la discontinuità di lavoro e quindi di contribuzione, difficilmente consente di raggiungere i requisiti richiesti. Sintesi del provvedimento.

Nel Decreto è presente il riferimento alla legislazione specifica della scuola e dell’AFAM, ma il mancato diritto all’uscita dal 1° settembre/1° novembre 2019 potrebbe essere determinato dai tardivi interventi del MIUR e a cascata dalle tardive certificazioni del diritto a pensione da parte dall’INPS.
Per questo personale abbiamo chiesto al MIUR la riapertura delle istanze di dimissioni dal servizio entro il 28 febbraio 2019, come del resto recita il Decreto Legge stesso.

Nel Decreto Legge sono presenti altre disposizioni pensionistiche che riguardano tutti i settori della Conoscenza, anche privati.

Continua a leggere la notizia

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

I

Ultime novità su quota 100
e altre disposizioni pensionistiche

Il 28 gennaio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 4/19 che affronta tra l’altro il trattamento di pensione anticipata con la quota 100.

Nella scheda sono riassunti i provvedimenti di natura previdenziale che insieme alla quota 100 sono introdotti dal decreto e che sono validi per tutti i settori pubblici e privati del comparto della conoscenza.

In una tabella sintetica i requisiti per accedere a quota 100, opzione donna, APE sociale e riduzione anzianità contributiva per pensione anticipata.

Nel decreto è presente il riferimento alla legislazione specifica della scuola e dell’AFAM, pertanto stiamo sollecitando il MIUR perché convochi al più presto le organizzazioni sindacali per concordare la circolare che autorizzerà le dimissioni dal servizio del personale interessato, operazione propedeutica alle pratiche di accesso all’assegno pensionistico.
La data fissata per la scadenza dei termini per la presentazione delle domande è il 28 febbraio 2019.

La complessità della materia, l’introduzione delle finestre per i settori che non le avevano, l’accertamento dei nuovi requisiti, l’inoltro in tempi brevi delle pratiche rendono necessaria l’assistenza presso le sedi territoriali della FLC CGIL e del patronato INCA CGIL per l’accertamento dei requisiti e per l’eventuale inoltro delle pratiche all’INPS.

Il nostro commento

Cordialmente
FLC CGIL nazionale